Primo piano, 2013

Stainless steel and steel
92 × 28 × 240/300 cm
Una scultura variabile

L'opera potrebbe essere definita una "scultura variabile"; essa si dispone nello spazio espositivo ma può essere continuamente spostata, dilatata o contratta, così da destabilizzare il comune concetto di scultura e, allo stesso tempo, appropriarsi di, ed espropriare, porzioni di spazio.

Alessandro Carrer, 2013

Installation at Casa Romana, Spoleto

Photo @ Umberto Cavenago

Primo piano, 2013

Stainless steel and steel
92 × 28 × 240/300 cm
Una scultura variabile

L'opera potrebbe essere definita una "scultura variabile"; essa si dispone nello spazio espositivo ma può essere continuamente spostata, dilatata o contratta, così da destabilizzare il comune concetto di scultura e, allo stesso tempo, appropriarsi di, ed espropriare, porzioni di spazio.

Alessandro Carrer, 2013

Installation at Casa Romana, Spoleto

Photo @ Umberto Cavenago

Installation at Ex Pirelli studio in Monza

Photo © Ugo Nardini